sg_12_09
FacebookRSS Feed
Pin It

Siamo da soli nella sala d'attesa mentre aspettiamo che venga il nostro turno. Lui ogni tanto dà qualche colpetto, giusto per ricordare alla mamma che lui è dentro di lei. Miracolo della natura. Ci chiamano e la dottoressa sente il suo cuore. Ormai riconosco quel battito veloce che mi risuona come se fosse melodia. Quel bum-bum mi rincuora.